Log In

Log In
/*
*/

Visual strategy communication | Marketing Solution

By Silvio Giattini 2 anni ago
Home  /  Marketing  /  Visual strategy communication | Marketing Solution
imaging communication

Imaging communication  | comunicazione d’immagine

comunicazione mediatica profonda

Strong communication  |  comunicazione d’impatto

strumenti di comunicazione precisi ed efficaci studiati per migliore il business

Precise tools communication  |  precisi strumenti di comunicazioni

come incrementare il tuo business attraverso una accurata campagna di comunicazione strategica

Photo communication | il potere dell’immagine nella strategia di comunicazione

 


E’ indubbio che le immagini restano impresse nella nostra memoria più a lungo di un racconto orale, più di un trattato per quanto coinvolgente e curato esso sia

L’esplosione delle digital camera ed in seguito degli smartphone ha incrementato il potere di narrazione per immagine.

” La fotografia è una cosa semplice a condizione di avere qualche cosa da dire ”  _  Mario Giacomelli

La fotografia si è sviluppata ad inizio secolo come pratica ludica per la classe sociale più ricca, per poi diffondersi a tutti gli strati sociali in meno di un secolo dalla sua scoperta.

Con lo sviluppo tecnologico l’uso della macchina fotografica ha fatto si che non richieda una preparazione specifica, e l’accessibilità all’acquisto, ha favorito l’ulteriore propagazione.

La fotografia è in grado di proteggere i ricordi dal tempo, comunica ed esprime sentimenti, dà una visione concreta di noi stessi e di ciò che ci rappresenta, assume un valore sociale trasformandosi in un mix di evasione/distrazione dalla realtà.

Attualmente la fotografia è alla portata di tutti, non solo per lo sviluppo tecnologico degli apparecchi fotografici e per la loro  diffusione. Quindi se già nella storia la fotografia era diventata un rito sociale attraverso per celebrare una foto di gruppo, ricordi di vacanze, la famiglia o cerimonie, ora tutto ciò sembra essersi rinforzato. Se prima si condividevano le foto di momenti speciali con un gruppo ristretto di persone attraverso gli album fotografici e si mostravano per ricordo; ora si condividono sui “profili social”, instagram e facebook primi tra tutti.

” nelle fotografie è sempre espresso un punto di vista ”  _  Adam West

Viviamo immersi in un mondo tecnologico, il nostro rapporto con il tempo e con lo spazio ed in particolare l’evoluzione tecnologica ha portato ad una radicale trasformazione dei mezzi e dei tempi di comunicazione cambiando per sempre la nostra quotidianità.

In questo scenario il ruolo dell’immagine nell’informazione è diventato predominante.

Quando leggiamo o ascoltiamo, il nostro atteggiamento è quello di comprendere e capire ciò che stiamo percependo. Quando visualizziamo un’immagine vengono attivate delle funzione psichiche che sono connesse alle nostre esperienze precedenti e a ciò che ad esso è collegato. A ciò noi colleghiamo concetti, sensazioni e pensieri, in un vero e proprio “bagaglio emozionale”, che viene richiamato quando ricordiamo o rivediamo quell’immagine, quel “bagaglio” che al giorno d’oggi è fonte primaria della comunicazione.

L’immagine risulta essere di fondamentale importanza grazie ad essa un Brand può comunicare in modo creativo e originale la propria “identità online”, ovvero l’insieme dei valori e contenuti tramite i quali è identificata un’azienda.
L’identità è il vero motivo per cui la presenza nel social media è divenuta via via sempre più importante con il tempo.

Questo concetto non si sviluppa in poco tempo, ed è necessario destinare risorse investendo tempo e denaro per migliorarne gli aspetti essenziali. Oggi un consumatore, se vuole acquistare un articolo prima controlla il sito del produttore, poi la fanpage di Facebook per ricavarne dei giudizi, poi le foto in Instagram e successivamente decide di recarsi in negozio, oppure acquistare on-line; ma il punto essenziale è che ricava informazioni per la sua scelta dai social e non più da esperti nel settore e con modalità “face-to-face”.

Quando prima poche aziende costruivano il proprio sito internet, con qualche accenno alla propria storia e ai prodotti, ora tutte hanno un sito “multi accessoriato” e quasi tutte presidiano almeno un social in maniera efficace. L’espansione vertiginosa delle comunicazioni di massa e delle tecnologie informatiche ha completamente cambiato l’antica idea di comunicazione macchinosa, centralizzata e gerarchica, modificando anche le dinamiche di mercato che si attuano grazie alle reti, rinnovandole nella forma e rendendole molto complesse. E’ cambiata la relazione che si instaura fra gli agenti social (ossia fra chi genera offerta e chi produce domanda). Appunto, il fenomeno più sorprendente è stato proprio il cambiamento delle relazioni tra aziende e consumatori, infatti si è sviluppata l’interazione tra i due poli.

Un normale consumatore anni fa, prima degli acquisti, andava direttamente in negozio a chiedere informazioni e toccare con mano il prodotto, oppure andava in più negozi per comparare i prezzi, o si consultava con qualche altro consumatore.

Oggi un consumatore, se vuole acquistare prima controlla il sito, poi la fanpage di Facebook per ricavarne dei giudizi, poi le foto in Instagram, successivamente decide di andare in negozio, oppure compra automaticamente on-line, ma il punto principale è che ricava informazioni dai social e non più da esperti nel settore e con modalità “face-to-face”; la consapevolezza del suo acquisto si forma attraverso un contatto indiretto con l’azienda.

Ciò determina la necessità da parte delle aziende di curare la propria presenza digital, in modo da tenere sempre aggiornati i possibili clienti, aumentare i loro contatti, e ascoltare le loro opinioni, modificando la propria offerta sul target di clientela di riferimento. Le conversazioni hanno la capacità di influenzare in modo consistente la credibilità di un Brand, ed è di vitale importanza valutare la quantità e la qualità delle opinioni che possano incidere sulla reputazione aziendale, questo è il motivo per cui le imprese non possono escludere i social dalle loro strategie.

” un immagine è una metodica rappresentazione secondo coordinate spaziali indipendenti di una scena o di un oggetto ” _  Amedeo Benedetti

_   Crediamo fortemente nell’ “imaging communication” e nel potere nella strategia di comunicazione moderna  _

Confrontati con noi per individuare soluzioni per lo sviluppo del tuo business model 
Category:
  Marketing
this post was shared 0 times
 500
About

 Silvio Giattini

  (24 articles)